histats
attrezzature videomaker

Attrezzature videomaker: cosa non deve mancare

Se hai deciso di diventare un videomaker, di realizzare video e filmati per Youtube o altre piattaforme hai bisogno di un’attrezzatura adeguata. Non solo c’è la parte hardware, ma è necessaria anche quella software, con i giusti programmi di montaggio ed editing video.
Di cosa hai bisogno per iniziare? All’inizio potrebbe essere solo il proprio smartphone oppure una reflex digitale con un obiettivo da 50 mm. O forse sarebbe meglio una fotocamera prosumer più idonea con il software di editing video Adobe Premiere. Tutto dipende dalle tue necessità e disponibilità economiche.

Acquista sempre la tua attrezzatura video tenendo presente il tuo obiettivo finale. Ad esempio, quali formati dovrai creare? Dove si inseriscono quei video ? Qual è il budget e il livello di abilità dei tuoi team? Lascia che le tue esigenze determinino il modo in cui consideri l’attrezzatura da comprare. In caso di dubbio, acquista di meno e fatti strada partendo da lì.

Tuttavia, ci sono accessori, materiali di consumo e altri pezzi di equipaggiamento che vorrai avere a portata di mano.

Fotocamera

Di quale fotocamera ho bisogno? Per iniziare, puoi probabilmente partire con una fotocamera mirrorless o una DSLR con funzionalità video Full HD di alta qualità. Oggigiorno è abbastanza facile ottenere un modello economico con video 4K, quindi vale sicuramente la pena esaminarla. Se stai appena iniziando il tuo programma e sei abbastanza fortunato da avere accesso a fotocamere moderne e fantastiche, allora dovresti essere a posto con qualcosa di relativamente economico per il tuo kit personale.

Consiglierei un modello mirrorless attuale ad esempio una Sony a6400 e FUJIFILM X-T30 . Potresti anche scegliere la strada della videocamera, anche se in questi giorni si sta trasformando in una nicchia. Penso che le ultime videocamere da 1 ” siano le più interessanti e offrono un ottimo prezzo per le funzionalità disponibili. Inoltre, potresti considerare di aggiungere una GoPro o DJI Osmo Action per alcuni scatti specifici in cui non vuoi rischiare la tua normale fotocamera. Dirò che, se hai i soldi, puoi semplicemente provarli e investire in una Canon C200 o Sony FS5 II, entrambe eccellenti fotocamere cinematografiche. Tutte queste opzioni, se gestite correttamente, possono creare filmati cinematografici.

Editing video

Catturare o registrare video non è più un compito difficile. La vera magia sta nella presentazione del tuo video che necessita di un potente software di editing video. Per sapere quale software di editing video è il migliore da usare, devi guardare le funzionalità che offre il software di editing video e ciò di cui hai bisogno.

Avere molte funzionalità non significa necessariamente che l’editor video sia il migliore per te. In effetti, potrebbe essere l’opposto di ciò di cui hai bisogno. Troppe funzioni rendono complesso il software di editing video. Ovviamente dovrai avere un Pc adeguato, potente abbastanza per lavorare con filmati in full Hd a 30 fps se non piu’, dotato ovviamente di casse amplificate per computer per ascoltare meglio l’audio.

Adobe Premier è il più potente tra tutti i programmi di editing ma, allo stesso tempo, il più complicato e costoso. Potete allora partire con SHOTCUT, software gratuito per Windows 10, MacOS e Linux. L’editor video ha Shotcut (qui per il download) supporta un’ampia gamma di formati video. Puoi essere in grado di lavorare con la maggior parte dei formati video attualmente disponibili.

Anche se è un piccolo programma, Shotcut può essere in grado di produrre video UHD dopo il rendering. Non è più necessario ridurre le dimensioni dei video 4K per poterli modificare.

Per addolcire ulteriormente l’affare, gli sviluppatori del software lo hanno reso un programma open source. Ciò significa che hanno dato al pubblico un passaggio per improvvisare il codice e migliorarlo.

Microfoni

Se vuoi catturare l’audio in presa diretta avrai bisogno di radiomicrofoni se si tratta di realizzare interviste o microfoni omnidirezionali. La soluzione più semplice è utilizzare un microfono sulla fotocamera che si collega direttamente all’ingresso da 3,5 mm. Un VideoMic RØDE è la soluzione migliore. Questo modello è ottimo per la registrazione mobile e l’acquisizione di audio ambientale, ma per i vlog e le interviste è difficile battere il classico lavalier . Questi microfoni eccezionalmente piccoli possono essere collegati alla macchina e forniscono un audio nitido e chiaro per i soggetti che parlano.

Sorgenti luminose e faretti

Se hai accesso a un armadietto per attrezzi dotato di illuminazione, ti consiglio vivamente di utilizzarlo invece di acquistarne uno tuo. Le apparecchiature di illuminazione sono ingombranti, non esattamente qualcosa che puoi conservare in una stanza . Ora, i massicci miglioramenti alla tecnologia LED negli ultimi dieci anni hanno cambiato le cose.

Costruire il tuo kit di illuminazione compatto è totalmente fattibile e conveniente, grazie ai faretti LED . Questi hanno anche ulteriori vantaggi rispetto ai classici dispositivi al tungsteno e fluorescenti. Vale a dire, possono essere estremamente compatti e funzionare a batterie. Questo è il motivo per cui potresti prendere in considerazione l’idea di prenderne un paio per te stesso e costruire un kit che può finire per integrare altre luci che potresti finire per utilizzare sul set.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.