histats
diventare videomaker

Come diventare Videomaker

Il video maker, come suggerisce il nome, è colui che ha il compito di realizzare e montare video per piattaforme digitali e televisive. Si occupa dell’ aspetto della ripresa televisiva ma spesso anche della grafica, musica, effetti sonori e altri elementi da aggiungere in post-produzione. È fondamentale per tutti i tipi di produzione video, inclusi film, programmi TV, pubblicità, video musicali, documentari, notizie ed eventi sportivi, video sui social media, esperienze di realtà virtuale e altro ancora.

Il set di attrezzi per principianti non è necessariamente costoso. Come si suol dire, fai quello che puoi, con quello che hai, dove sei. Basta iniziare a filmare e vedere cosa funziona. Non lasciare che l’attrezzatura sia una barriera d’accesso alla creazione di contenuti video accattivanti.

In molti casi, è anche il fatto che stai usando il video che impressiona le persone. Con alcuni formati come i selfie, un po’ di tremolio e un basso valore di produzione possono effettivamente renderlo più piacevole perché possa sembrare reale e personale.

Leggi anche: Attrezzature videmaker

Inizia con il tuo smartphone

Riceviamo sempre questa domanda: “Non posso semplicemente usare il mio smartphone?”. Assolutamente sì. Ma otterrai risultati migliori se aggiungi accessori come un microfono, un obiettivo o un’app video.

Gli smartphone sono ottimi per filmare video sui social media o aggiornamenti informali.

Aspetti positivi del video fatto con lo smartphone

  • Hai sempre il telefono a portata di mano quindi puoi cogliere l’attimo per realizzare video
  • Configurazione minima
  • E a buon mercato

Aspetti negativi del video per smartphone

  • Spazio di archiviazione limitato
  • Un piccolo graffio e la lente è rovinata
  • Le apparecchiature e le app sono spesso compatibili solo con un tipo di telefono
  • Mancanza di lenti per creare profondità cinematografica

Quando si riprende con il telefono, utilizzare sempre la fotocamera sul retro, non la fotocamera anteriore (quella sopra lo schermo): è più potente e fornirà un’immagine più pulita. E poiché la tua attrezzatura di illuminazione è limitata, prova a filmare i tuoi soggetti mentre guardano una fonte di luce naturale come una finestra.

Usa una telecamera

Se vuoi fare un passo in avanti ed iniziare a realizzare qualcosa di più professionale compra una telecamera. Una fotocamera di fascia media nota come DSLR (abbreviazione di reflex digitale a obiettivo singolo) con alcune apparecchiature di supporto di base è più versatile di uno smartphone, scatta immagini di qualità superiore e ha più opzioni per adattarsi alle diverse situazioni e ambienti di illuminazione.

Aspetti positivi del video DSLR:

  • Versatile
  • Immagini di qualità superiore
  • Maggiore controllo sull’illuminazione e sulla profondità di scena

Aspetti negativi del video DSLR:

  • L’attrezzatura richiede tempo per essere installata
  • Sicuramente non entra in tasca

L’attrezzatura intermedia è ottima per tutto ciò che uno smartphone o un laptop può fare, oltre a registrare interviste, contenuti culturali e comunicazioni interne.

Migliora l’audio utilizzando un microfono

Spesso il microfono posto sulla telecamera o sul telefono non basta. Acquista un microfono da collegare via radio o con filo, meglio con la spugna contro le interferenze di vento e soffi.

Impara ad utilizzare un software editing

Nasce la necessità di un software per tagliare i tuoi filmati in sequenze video divertenti e utili. Ma prima di uscire e acquistare una licenza per Adobe Premiere, assicurati di averne effettivamente bisogno.

Se tutto ciò che devi fare è condividere lo schermo per una demo del prodotto, puoi farlo gratuitamente con QuickTime, che è incluso su tutti i Mac, o con l’estensione Chrome gratuita di Vidyard. Se condividi un webinar, probabilmente puoi farlo tramite il tuo fornitore di webinar.

Ma se devi tagliare scene, includere sottotitoli o aggiungere musica, hai tre opzioni:

  • iMovie o Windows Movie Maker (gratuito sulla maggior parte dei computer)
  • Shotcut
  • Power Director

Queste opzioni senza fronzoli coprono la maggior parte delle funzionalità di base. Puoi tagliare clip, riordinare scene, aggiungere immagini fisse, aggiungere audio, creare titoli e riconoscimenti e inserire alcune transizioni (molto) basilari ed effetti speciali. Altrimenti un software gratuito per il montaggio video, open source, che consigliamo è SHOTCUT. Altrimenti c’è Power Director che costa 50 euro, un software di editing video sviluppato da CyberLink; un’azienda che opera nel settore da molto tempo. Nel corso degli anni, gli sviluppatori sono stati in grado di improvvisare il software di volta in volta, rendendolo uno dei migliori software di editing video sul mercato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.