statistiche siti

I migliori plugin WordPress da installare sempre

Migliori plugin wordpress

Dopo oltre 10 anni di lavoro giornaliero con WordPress posso stilare con certezza una lista dei migliori plugin WordPress. Questi plugin che ti andrò ad elencare sono quelli che installo immediatamente, ancor prima di pubblicare articoli o pagine, e nella stragrande maggioranza dei casi vanno bene per qualunque tipo di sito tu voglia creare, che sia un blog, un sito vetrina od un’e-commerce.

1) Yoast SEO

Uno dei migliori modi per far crescere il tuo sito ed acquistare visibilità è quello di ottimizzarlo per i motori di ricerca. Riscrivere il meta title (il titolo che viene visualizzato nei motori di ricerca come Google), creare una meta description e capire se l’articolo che stai scrivendo è leggibile o quante volte hai ripetuto la parola chiave all’interno del testo, queste sono alcune delle funzionalità del plugin Yoast SEO.

A cosa serve

  • Riscrivi il meta title e la meta description di articoli, pagine, archivi
  • Crei una sitemap in formato .xml da inviare alla Search Console di Google
  • Inserisci il meta noindex nell’articolo o nella pagina che non vuoi mostrare nei risultati dei motori di ricerca
  • Imposti il canonical url su articoli, pagine e archivi
  • Scrivi il titolo, la descrizione e selezioni un’immagine per i post su Facebook e Twitter
  • Rimuovi “category” dall’url di ogni categoria
  • Scegli quale post type e taxonomy rendere indicizzabile ed inserire nella sitemap

Pagina download del plugin

2) UpdraftPlus – Backup/Restore

È un plugin per il backup di WordPress che ti permette di salvare una copia del tuo database e dei file contenuti nello spazio web. Attivare un plugin per il backup è fondamentale per tenere sempre al sicuro il contenuto del tuo sito.

Il plugin UpdraftPlus è molto semplice da configurare ed utilizzare. Decidi tu ogni quanto tempo creare il backup: ogni giorno, una volta a settimana, una volta al mese…); inolte puoi scegliere se farti inviare il backup tramite email oppure conservarlo in un storage remoto come ad esempio Dropbox, Google Drive, Google Cloude, e tanti altri, oppure semplicemente puoi scegliere di salvarlo all’interno del server.

A cosa serve

  • Creare un backup periodico del database e dei file
  • Ripristinare il backup nel caso in cui il sito venga hackerato o non funzioni più come prima
  • Creare un backup instantaneo e scaricarlo sul desktop

Pagina download del plugin

3) Contact Form 7

Il plugin Contact Form 7 è diventato un must per quasi tutti i siti italiani, e non, creati con WordPress. La sua configurazione è inutitiva e le sue faq sono veramente d’aiuto. Con questo plugin puoi installare un modulo di contatto nel tuo sito e ricevere sin da subito i primi messaggi.

Nelle impostazioni del backend puoi creare illimitati contact form e personalizzarli anche con codice html e css. Scegli se inserire solo degli input di testo od aggiungere textarea, select, ratio e pulsanti upload per farti inviare degli allegati.

A cosa serve

  • Creare un form di contatto
  • Inserire lo shortcode ovunque (pagine, header, footer, widget …)
  • Puoi usarlo anche come un questionario, un modulo di registrazione, un modulo di candidatura

Pagina download del plugin

4) W3 Total Cache

È un plugin che va attivato per creare una cache del sito fatto in WordPress. In pratica serve moltissimo a migliorare le performance del sito ed a farsì che le pagine vengano aperte ad una velocità maggiore rispetto a quando non è attivo.

A cosa serve

  • Aumentare la velocità di WordPress
  • Migliorare i valori della PageSpeed Insights di Google
  • Minificare i contenuti (html, js e css)
  • Attivare il browser caching
  • Abilitare la cache delle pagine, browser e database
  • Spostare i file js nel footer
  • Abilitare la compressione gzip
  • Rimuovere le query string che seguono il punto interrogativo (?) negli url dei file interni
  • Collegare file e media tramite il CDN

Pagina download del plugin

6) SEO Redirection

Per chi crea spesso dei siti e crea tantissimi contenuti sa che prima o poi è necessario cancellare una pagina o cambiarne l’url. Quando questo accade, troviamo la Search Console piena zeppa di errori 404, ciò significa che la pagina che Google aveva visualizzato ed indicizzato non esiste più.

Se la pagina è stata spostata in un altro url possiamo effettuare un redirect 301, se invece la pagina è stata rimossa possiamo fare due cose: effettuiamo un redirect 301 verso una pagina interna che parla di un argomento simile a quello precedente oppure lasciamo l’errore 404 quando non abbiamo nessun contenuto simile a cui poterlo reindirizzare.

A cosa serve

  • Effettuare un redirect 301 dal pannello di WordPress, senza mettere mani al file .htaccess
  • Vedere quante volte è stato visitato quell’url redirect
  • Esportare in foglio CSV tutti i redirect
  • Scegliere se effettuare un redirect di una pagina, di un’intera cartella oppure utilizzare il regex
  • Scegliere se il tipo di redirect è 301, 302 o 307

Pagina download del plugin

7) Akismet Anti-Spam

È un plugin anti-spam che trovi già presente sul tuo blog subito dopo l’installazione di WordPress. Blocca migliaia di commenti spam ed eviti che gli articoli del tuo blog vengano invasi da commenti inutili, falsi e pieni di link. Per attivarlo bisogna prima creare una chiave API.

A cosa serve

  • Blocca lo spam dei commenti
  • Fornisce le statistiche periodiche dei commenti bloccati
  • Decidi se non visualizzare mai i commenti spam oppure se spostarli nell’area spam

Pagina download del plugin

Tutti i migliori plugin per WordPress elencati in questo articolo si trovano nella repository ufficiale di WordPress e sono gratuiti. Alcuni di loro hanno delle funzioni avanzate che si attivano con la versione premium, ma li ho sempre utilizzati con la versione standard gratis e dunque direi che vanno benissimo così.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *